Scopre una chat del marito e gli punta contro una pistola: Fammi vedere il cellulare


Meglio fare attenzione, quando si conversa con amici o amiche in chat, a non farsi scoprire dal proprio coniuge, se non si vuole passare un brutto quarto d’ora come è accaduto a un uomo di Correggio, in provincia di Reggio Emilia, che ha denunciato la moglie di 40 anni accusandola di minaccia aggravata: la donna, in preda a un raptus di gelosia, avrebbe infatti puntato la pistola contro l’uomo perché voleva controllargli il cellulare.

Tra i due nell’ultimo periodo la relazione andava tutt’altro che a gonfie vele: la donna si era insospettita per i frequenti messaggi che il suo coniuge riceveva sullo smartphone, e aveva pensato che potesse avere un’amante. Lui, dal canto suo, ha difeso la sua privacy proteggendo lo smartphone con password e impronta digitale, ma malgrado ciò non è stato sufficientemente furbo: scorrendo sul menù a tendina la moglie ha infatti intravisto l’anteprima di alcuni messaggi ricevuti, sembra, da un’altra donna.

A quel punto la quarantenne è andata su tutte le furie: ha afferrato una pistola dalla cassaforte, è andata dal marito e gliel’ha puntata contro per ottenere la password del telefono. Terrorizzato, l’uomo ha finto un malore, si è chiuso in bagno e con lo stesso telefono ha chiamato il 112: i carabinieri hanno denunciato la moglie gelosa e sequestrato sia la pistola che le munizioni, mettendo fine alla vicenda.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/