“Scudetto importante. Ma gli infortuni ci hanno condizionato”


Allegri dopo lo “shampoo” di Cuadrado allo Stadium. Getty

Allegri dopo lo “shampoo” di Cuadrado allo Stadium. Getty

Quinto scudetto di fila da allenatore della Juve. Massimiliano Allegri si gode l’ennesimo titolo e dopo il 2-1 decisivo contro la Fiorentina commenta: “Il traguardo è importante, la stagione è stata straordinaria perché abbiamo vinto il 50% dei trofei a cui abbiamo partecipato. Oggi nonostante lo svantaggio siamo rimasti ordinati in campo e nella ripresa l’abbiamo portata a casa. Ora arriva un mese con cinque partite, sperimenterò diverse situazioni, provando anche dei giocatori in nuove posizioni. Era importante togliersi il peso e la pressione di dosso, questo scudetto lo abbiamo vinto a Bologna. Quel successo è stato determinante perché è arrivato in un momento delicato, incastrato tra la sfida con l’Atletico Madrid e lo scontro diretto di Napoli. In generale durante la stagione non siamo riusciti a trovare continuità nel lavoro a causa di troppi infortuni e imprevisti, abbiamo sempre rincorso qualcosa, basta andare a vedere quanti svariati problemi fisici abbiamo dovuto fronteggiare. Ecco perché il tricolore è importante per quanto siamo riusciti a fare”.

PROBLEMA DI TESTA
Poi è inevitabile un ritorno sull’eliminazione dalla Champions: “Contro l’Ajax ci siamo fatti condizionare psicologicamente ed è un problema che abbiamo avuto spesso quest’anno. Dobbiamo imparare a non scomporci dopo le prime difficoltà, gli imprevisti vanno gestiti a gara in corso. Ai ragazzi ho portato l’esempio della prima partita di Verona, contro il Chievo, dove c’è stato un copione che poi a volte si è ripetuto. L’uscita dalla Champions fa male, ma questo titolo la dice tutta su quanto siamo riusciti a fare: ottavo di fila e con cinque giornate d’anticipo. Complimenti ai ragazzi”.


 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it