“Segregate, maltrattate, violentate”. La trasferta da incubo delle under 20 del Gabon – La Gazzetta dello Sport


Il racconto delle ragazze al rientro da un torneo a Marsiglia: “Private di passaporti e cellulari”. Il ministero promette un’inchiesta

Il tabellino riporta solo sconfitte: 44 gol subiti in cinque match. Ma dietro i risultati, secondo quanto denunciato dalle giocatrici della Under 20 del Gabon, c’è un rientro da incubo dopo una trasferta da dimenticare a Marsiglia per la Sud Ladies Cup.

“non lo meritiamo”

—  

La denuncia è stata raccolta dal giornalista Freddhy Koula cui una di loro ha detto: “Alcune di noi hanno giocato nonostante i dolori, altre erano pronte a morire sul campo nonostante non avessimo i mezzi tecnici per lottare, non ci meritiamo questo disprezzo e questo rifiuto”. Secondo quanto ricostruito dal giornalista in un lungo post, al loro atterraggio, sono state “accolte” senza neanche una diaria per le tre settimane in trasferta, con il corrispettivo di 38 euro per tornare a casa e alloggiate in un motel senza lenzuola né materassi: “Alcune sono andate a prenderne nella sede della federazione” ha raccontato una ragazza piangendo.

Il calvario a Marsiglia

—  

“Siamo tornate – è ancora il racconto delle ragazze – come eravamo partite: non potevamo comprarci neanche degli slip. Ci hanno confiscato passaporti e cellulari, non potevamo parlare con le nostre famiglie, ci insultavano in ogni modo, solo l’allenatore Cédric Mapangou ci incoraggiava nonostante le sconfitte”. Ancora: “Alcuni dirigenti hanno dormito con le ragazze, altri ne hanno picchiate alcune e la presidente Leocadie Tsame diceva che avrebbe potuto declassare il tecnico e sostituirlo con chi voleva”.

la protesta

—  

Il 23 maggio, dopo il rientro, un sit in delle ragazze davanti alla Federazione calcistica gabonese ha costretto il presidente Mounguengui a incontrarle. “Ci ha concesso altri 60 mila franchi Cfa (90 euro, ndr) per mangiare e per il taxi” hanno detto. Poi il ministero dello Sport ha emesso un comunicato annunciando un’inchiesta e l’interessamento della Procura cui è stato chiesto di aprire un fascicolo sui fatti. “La Fifa – conclude il giornalista Koula – dà dei soldi per lo sviluppo del calcio in Africa. Molti soldi. Svegliatevi”.


Link ufficiale: gazzetta.it