sei gol con otto tiri in porta


La tabella dei migliori “cecchini” d’Europa.

La tabella dei migliori “cecchini” d’Europa.

Cristiano Ronaldo, come tutti i fuoriclasse dello sport, tale anche perch migliora in maniera sensibile i compagni che giocano insieme a lui. E se si parte da una base che di suo ha vinto sette campionati consecutivi e raggiunto due finali di Champions sulle ultime quattro edizioni, si capisce perch la Juventus sia gi in fuga in serie A.

MARIO VINTAGE
Se esistesse una classifica di chi ha beneficiato maggiormente dell’arrivo del marziano, Mandzukic sarebbe da podio. Ripiegamenti sulla fascia ridotti drasticamente, grafico dei minuti passati in area di rigore schizzato in alto. Non c’ pi Higuain e c’ Crostiano, dici poco. Mandzukic, che in carriera ha segnato 20 gol per almeno 5 stagioni, tornato a fare il suo lavoro di centravanti, realizzando il sesto gol stagionale (tutti in A) in 10 presenze. Di gran lunga la sua miglior partenza da quando alla Juve: l’anno scorso aveva chiuso con 5 reti in 32 presenze. C’ un altro dato ancora pi clamoroso: il croato ha incassato il suo bottino con soli otto tiri nello specchio della porta, meno di uno a partita in media. La sua percentuale realizzativa quando centra i pali uno strabiliante 75%.


EPPURE…
Se allarghiamo la ricerca ai 5 grandi campionati europei, scopriamo che Paco Alcacer, spagnolo del Borussia Dortmund, vanta un irreale 9 su 9. Ogni volta che ha centrato la porta in Bundesliga ha fatto gol. Vicino alla perfezione anche Edinson Cavani con 9 su 11. A Mandzukic, come ad Allegri, i primati interessano poco: vuole soprattutto la seconda Champions della carriera. E nel frattempo si gode l’intesa con Cristiano.

 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it