Serie C, Virtus Entella, Orlandi ha problemi al cuore: “Carriera finita”


Andrea Orlandi

Andrea Orlandi

Andrea Orlandi deve interrompere la sua attivit agonistica. Lo ha annunciato la Virtus Entella con un comunicato ufficiale sul proprio sito. Lo spagnolo, classe ‘84, ingaggiato a gennaio dai liguri, a seguito di approfonditi accertamenti strumentali si visto negare l’ok per l’idoneit sportiva. Dagli esami emersa una patologia cardiaca che lo costringer a concludere la sua carriera. Arrivato in Liguria dal club indiano del Chennaiyin, Orlandi non riuscito a disputare neanche una partita con la squadra del presidente Gozzi. Lo stesso numero uno dell’Entella ha commentato, tramite il sito ufficiale della societ, la notizia: “Per l’Entella da sempre prioritaria la salute dei propri calciatori – ha dichiarato Gozzi – e anche in questo caso, abbiamo voluto compiere una serie di accertamenti supplementari che hanno evidenziato questa patologia, salvando probabilmente la vita al calciatore. In queste settimane abbiamo conosciuto Andrea, una persona perbene, equilibrata, matura che ha saputo reagire alla notizia con grande carattere e forza di volont. Gli auguriamo di iniziare una seconda vita e ottenere nuovi grandi successi. All’Entella, se lo vorr, trover sempre il sostegno che merita”.

Visualizza questo post su Instagram

Andrea Orlandi deve interrompere l?attivit agonistica. A seguito di approfonditi accertamenti strumentali e? emersa una patologia cardiaca che purtroppo lo costringe a concludere improvvisamente la sua carriera. Si ringrazia per la preziosa collaborazione il dott. Corsiglia del Laboratorio Albaro di Genova, il professor Brignole ed il dott. Maggi dell?U.O. di cardiologia dell?ospedale di Lavagna, il professor Zeppilli e l?equipe medica dell?Unit Operativa Complessa di Medicina dello Sport del Policlinico Gemelli di Roma. Il presidente Antonio Gozzi: “Per l?Entella e? da sempre prioritaria la salute dei propri calciatori e anche in questo caso, abbiamo voluto compiere una serie di accertamenti supplementari che hanno evidenziato questa patologia, salvando probabilmente la vita al calciatore. In queste settimane abbiamo conosciuto Andrea, una persona perbene, equilibrata, matura che ha saputo reagire alla notizia con grande carattere e forza di volont. Gli auguriamo di iniziare una seconda vita e ottenere nuovi grandi successi. All?Entella, se lo vorr, trover sempre il sostegno che merita”. Andrea Orlandi: “Vorrei ringraziare la Virtus Entella e tutti coloro che fanno parte di questa bellissima famiglia. In questi pochi giorni a Chiavari ho trovato gente stupenda con una sensibilit fuori dal comune. Dal presidente Gozzi che ringrazio sinceramente, a tutti i giocatori, mister Boscaglia e i membri dello staff. Un pensiero speciale va allo staff medico che mi stato vicino in un momento difficile e mi ha probabilmente salvato la vita. Tifo per voi e sono sicuro che la squadra ritrover presto la cadetteria, il minimo che questa societ merita. Grazie ancora di cuore a tutti”.

Un post condiviso da Virtus Entella Chiavari (@virtusentella) in data:

la carriera
Anche il calciatore, costretto a dare l’addio al calcio, ha parlato al sito dell’Entella: “Vorrei ringraziare la societ e tutti coloro che fanno parte di questa bellissima famiglia. In questi pochi giorni a Chiavari ho trovato gente stupenda con una sensibilit fuori dal comune”. Cresciuto nelle giovanili dell’Alaves, Orlandi ha vestito la maglia del Barcellona B nella stagione 2005-2006 e nell’anno successivo ha esordito con la prima squadra blaugrana collezionando per una sola presenza. Poi la sua carriera continuata in Inghilterra dove ha vestito le maglie di Swansea, Brighton e Blackpool prima di una parentesi in Grecia con Anorthosis e Apoel. Nel 2017 tornato in Italia dove ha vestito la maglia del Novara: con i piemontesi ha messo insieme 36 gare, segnando anche un gol.


I VIDEO DI GAZZETTA TV

 Gasport 

© riproduzione riservata




Link ufficiale: gazzetta.it