settore della Curva Nord punita, ma con la sospensione


I tifosi biancocelesti. Ansa

I tifosi biancocelesti. Ansa

La Lazio potr avere il supporto dei propri tifosi, in Curva Nord all’Olimpico, durante la finale di Coppa Italia contro l’Atalanta, in programma il 15 maggio prossimo. questo il verdetto del Giudice Sportivo, che si pronunciato in virt di quanto accaduto durante la semifinale della settimana scorsa, a San Siro, contro il Milan quando cori e ululati razzisti avevano preso di mira i rossoneri Kessie e Bakayoko. Con effetto immediato non c’ nessuna squalifica perch se il comportamento discriminatorio c’ stato, e va punito con una gara a settore chiuso, il provvedimento sospeso per un anno. Il Giudice inoltre parla di “comportamenti attribuibili alla tifoseria della societ Lazio che nelle gare casalinghe occupa la “parte centrale in basso” del settore denominato “Curva Nord” dello Stadio Olimpico di Roma”. E aggiunge che “se durante tale periodo sar commessa analoga violazione, la sospensione sar revocata e la sanzione sar aggiunta a quella inflitta per la nuova violazione”.

ATALANTA
Nello stesso comunicato viene resa nota l’ammenda di 7 mila euro all’Atalanta “per avere suoi sostenitori, al 4 del primo tempo, lanciato un bengala sul terreno di giuoco che costringeva il direttore di gara a sospendere la gara per alcuni secondi; per avere inoltre suoi sostenitori, al 2 del secondo tempo, lanciato due bengala nel recinto di giuoco; per avere la Societ concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza”.


 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it