sfida tra i pi “decisivi” del campionato


Cristiano Ronaldo e Suso

Cristiano Ronaldo e Suso

Suso contro Cristiano Ronaldo: Milan-Juventus si gioca allo specchio. Eppure a vederli cos, uno di fronte all’altro non sembrano poi cos simili: il portoghese un carroarmato dal punto di vista atletico, lo spagnolo ha dieci centimetri in meno e, di certo, non fa dello strapotere fisico una delle sue principali caratteristiche. Tuttavia, in questo campionato nessuno stato decisivo come loro: nella speciale classifica “gol+assist” sono in testa, avendo partecipato attivamente alle reti delle rispettive squadre in questa Serie A pi di tutti gli altri. Dai loro piedi sono nate 22 reti: 11 del Milan e 11 della Juventus. Ed proprio da questo speciale confronto che i gol e gli assist si invertono in un curioso gioco di riflessi: 7 gol e 4 assist per il bianconero, 4 gol e 7 assist per il rossonero. Per la propriet commutativa, cambiando l’ordine degli addendi il risultato non cambia: sempre 11 restano i gol provocati.
Le statistiche di Suso e Cristiano Ronaldo

Le statistiche di Suso e Cristiano Ronaldo

tra campionato e coppe
Decisivi e continui, mai come in questo momento: Suso e Ronaldo nell’ultima settimana sono stati assoluti protagonisti. Entrambi autori di un assist e di un gol nelle ultime due gare tra campionato e coppe: CR7 ha servito a Cuadrado l’appoggio decisivo contro il Cagliari, mentre lo spagnolo del Milan ha toccato il pallone per Romagnoli nell’1-0 di Udine. Lo stesso avvenuto anche in Coppa: gol del portoghese allo United in Champions e risposta di Suso in Europa League contro il Betis. Anche qui, il risultato non cambia: con una rete in pi ciascuno, i due punti di riferimento di Milan e Juventus hanno partecipato attivamente in totale a dodici gol stagionali dei rispettivi club.


presenti e decisivi
Domani sera si ritroveranno contro e, almeno scendendo in campo, continueranno a fare gli stessi numeri: per Cristiano e Suso sar la dodicesima presenza in campionato, a riprova del fatto che Allegri e Gattuso non possono far a meno dei loro gioielli, in questo campionato non se ne sono mai privati, cos come – nei limiti del possibile – non sono riusciti a farne a meno neanche in Europa: Cristiano ha saltato quasi l’intera gara con il Valencia dopo l’assurda espulsione e la sfida con lo Young Boys per scontare la squalifica; Suso, non convocato all’esordio europeo contro il Dudelange, ha saltato solo il primo tempo dell’andata contro il Betis.

chi romper lo specchio?
D’altronde, guardando i numeri, Milan e Juventus hanno costruito le loro classifiche su di loro: finora, le due protagoniste del big match di domani sera, in questa stagione, hanno segnato rispettivamente 27 (21 in A e 6 in Europa League per i rossoneri) e 31 reti (24 in A e 7 in Champions per i bianconeri). Il loro zampino c’ stato in quasi il 50% di tutti i gol segnati dalle due square. E questa sera, a San Siro, Suso e Ronaldo proveranno a rompere lo specchio che li tiene uniti, fregandosene anche della sfortuna.


Link ufficiale: gazzetta.it