Si inietta silicone nel pene: muore così web-star omosessuale


Jack Chapman, una “star” dei social molto attiva soprattutto negli ambienti omosessuali e soprannominato Tank Heathcliff Hafertepen, è morto il 15 ottobre in seguito alle complicazioni della chirurgia plastica applicata sul sup pene, una pratica estremamente pericolosa della quale, nonostante questo, non è riuscito evidentemente a fare a meno. Da alcuni anni, infatti, Chapman era solito iniettare silicone nel suo pene e nello scroto allo scopo di aumentarne le dimensioni e fare bella figura con i suoi partner. Era però perfettamente a conoscenza dei rischi che correva: “Questa pratica, se mal fatta, può comportare gravi pericoli per la salute. Si tratta infatti di una modifica del corpo non approvata né certificata da nessuno studio scientifico”. Malgrado ciò, aveva continuato ad iniettarsi silicone per anni andando consapevolmente incontro a rischi molto grandi che, infatti, non hanno tardato a palesarsi: dopo l’ultima iniezione di silicone nello scroto ha avuto gravi complicazioni che l’hanno portato prima al ricovero in ospedale poi alla morte.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/