“Siamo la squadra rivelazione. Ora il Milan, spensierati”


Il popolo vuole la Champions. “E noi gliela daremo!”. Per scherzo ma alla fine Walter Mazzarri pronuncia la parola tab ai microfoni di Sky dopo il successo 1-0 in casa del Genoa. “Se guardate le griglie di partenza estive noi siamo la rivelazione del campionato, stiamo facendo grandi cose. Vedo la gioia del nostro popolo: sembrava di essere in casa, bello ridare entusiasmo a una piazza cos gloriosa. L’anno scorso, quando sono arrivato in corsa, la nostra gente si lamentava che a gennaio eravamo gi fuori da tutto: quest’anno si sono fatti passi da gigante rinnovando tutta la squadra, essere qui a cinque giornate dalla fine non l’avrebbe detto nessuno. Speriamo di finire bene, ci aspettano cinque finali”.

Walter Mazzarri con Aina. Lapresse

Walter Mazzarri con Aina. Lapresse

Adesso Milan
La prima di queste cinque finali la sfida di vertice della settimana prossima col Milan. “Dovremo stare meglio di oggi, il primo tempo non si pu regalare – prosegue Mazzarri -. Non volevo che oggi sbagliassimo la partita, ma col Milan la partita pi facile da preparare: una squadra di altissimo livello, con giocatori pagati tanto. Dobbiamo affrontarli con la nostra organizzazione e con spensieratezza, arrivandoci con questa situazione di classifica e l’entusiasmo del nostro popolo”.


I VIDEO DI GAZZETTA TV

Nell’intervallo
A Marassi il Torino ha dovuto faticare: “Merito anche dell’altra squadra, Prandelli sa mettere la squadra in campo: ci pressavano, ci davano fastidio – analizza Mazzarri -. Avendo vinto lo dico: sar il caldo o i tanti acciaccati, ma nel primo tempo non eravamo noi. Nell’intervallo mi sono arrabbiato tanto, come non mai, e ci siamo dati una scrollata, ci siamo guardati in faccia, anche chi non stava bene ha reagito. S, altre volte abbiamo giocato meglio, non siamo stati brillanti come con Samp e Atalanta. Ma siamo cresciuti, anche il gol arrivato con un’azione tipica nostra, in cui abbiamo cambiato gioco tra le linee, come nelle nostre corde”. Con le giocate decisive di Sirigu: “Ha fatto una parata da fuoriclasse, perch i fuoriclasse non sono solo quelli che giocano davanti: lui arrivato al top della maturazione, per me il portiere pi forte d’Italia”.

 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it