social e lacrime, cos ha mandato in tilt il club


Wanda Nara, 32. Wanda Nara, 32.

Wanda Nara, 32.

Se l’importante fosse davvero che se ne parli, Wanda Nara avrebbe gi stravinto. “L’insultometro” sui social nelle ultime settimane ha raggiunto picchi sconosciuti anche ai politici. Quelli che gestiscono un Paese e non un marito/attaccante/ex capitano: Mauro Icardi. Perch Wanda la prima donna che, in senso figurato, entra in uno spogliatoio di calcio e per certi versi lo spacca. Una donna abituata da sempre a stare sotto ai riflettori – a 4 anni sfilava mano nella mano con Valeria Mazza –, maestra nel mostrare le unghie ma anche le lacrime, a seconda del momento. La vita di Wanda in fondo un reality nella misura in cui si snoda attraverso post e stories compulsivi di questa macchina da quasi 5 milioni di follower soltanto su Instagram.

Wanda Nara e Mauro Icardi.

Wanda Nara e Mauro Icardi.

Belen, le corna e i calzini
La fama che gi la circondava in Patria (“Senza offesa, in Argentina sanno bene chi sono io ma non sanno chi sia la vostra Belen”, una delle prime artigliate a marcare il territorio) lievitata come un souffl prima per il passaggio sentimentale da Maxi Lopez a Mauro Icardi, poi con la procura del secondo marito. Personaggio gi chiacchierato di suo perch accusato di avere rubato la donna dell’amico Lopez, anche se in fondo era Wanda la cornuta (“Mentre io ero nell’altra stanza, Maxi mi tradiva anche con la governante, che era pure brutta”) e Maurito a 20 anni invece di andare in disco e cambiare donne quasi fossero calzini come fanno certi colleghi ha scelto di essere tutto casa, a crescere tre figli non suoi, e campo, dove non ha mai mancato un allenamento o una convocazione, fino al 13 febbraio…


Wanda Nara e Mauro Icardi.

Wanda Nara e Mauro Icardi.

un profilo non si nega a nessuno
La famiglia Icardi del resto espone tutto in vetrina. Di fatto hanno un profilo anche i 5 figli e i 4 cani – il weimaraner Coco mancato a fine gennaio, ma appena arrivato un cucciolo di labrador -, in ogni momento del giorno e della notte puoi essere aggiornato sulla qualsiasi, dalle imprese calcistiche di Benedicto, Constantino e Valentino – che in settembre ha compiuto 10 anni ricevendo i video auguri del gotha calcistico mondiale, CR7 e Messi in primis – ai boccoli di Francesca e Isabel (loro s figlie di Mauro), dalle malattie (varicella, l’ultima) alle vacanze, fino ai guardaroba, ai pasti, allo shopping, alla scuola…

Wanda Nara. Wanda Nara.

Wanda Nara.

senza vie di mezzo
Perch Wanda in fondo come il fegato alla veneta. La ami o la detesti, difficile ci scappi la via di mezzo. Il suo personaggio, costruito ad arte e con feroce determinazione, si presta a interpretazioni opposte. Da un lato non sono tante le persone che lavorano sin da piccole e che, pur in un mondo divenuto via via dorato grazie alle mosse giuste, crescono 5 bambini e in contemporanea fanno l’agente, la conduttrice, la scrittrice, l’opinionista e l’imprenditrice.

Tra curve e rettilinei
Personaggio per ingombrante e poco diplomatico. Che come il marito non si fa problemi a sfoggiare lussi di ogni tipo, dagli aerei privati agli hotel a 6 stelle, dagli armadi per borse e scarpe grandi come un campo da tennis alle auto da sogno. “Inutile essere ipocriti, gli stipendi dei calciatori sono noti a tutti – raccont in un’intervista di fine agosto a Fuorigioco –, mi insospettisce di pi chi guadagna milioni e si nasconde. Lavoro da sempre per essere indipendente. E se uno fa soldi in modo onesto perch non dovrebbe goderseli?”. Piena di curve ma dritta per la sua strada, come al solito.

Wanda Nara. Wanda Nara.

Wanda Nara.

Fronti aperti e questione pantaloni
Anche a costo di farne arrabbiare tanti e di ritrovarsi ad avere fronti aperti con l’Inter, con l’ex Maxi Lopez (che via social ha voluto intromettersi) e con la sorella dello stesso Maurito, Ivana, che l’accusa di avere manipolato il nostro al punto di metterlo contro la famiglia. Ma forse il nocciolo sta proprio qui. Nel credere che Icardi si faccia davvero telecomandare dalla bionda consorte. L’ex capitano invece preferisce il basso profilo (social e non) ma – assicurano gli amici – in casa porta pur sempre i pantaloni. stato lui a scegliere Wanda e una situazione non facile (“L’ho conquistato con un piatto di pasta al burro”ci rivel lei, parlando di una frugalit smarrita), e sempre lui un anno dopo il matrimonio l’ha scelta come procuratore, per la fiducia e per le conoscenze nel campo della moda, che infatti gli hanno portato ricchi contratti di sponsorizzazione. “Sono sempre stata il manager di me stessa e di mia sorella (Zaira, anche lei nello showbiz, ndr.), Mauro mi chiedeva consigli e pareri, pian piano stato automatico diventare la manager – spiegava lei con candore –. Sono entrata in un mondo maschile, pieno di pregiudizi. Poi si sono ricreduti. Sono il terrore del calciomercato”. E qui si fatica a darle torto.

Wanda Nara.Wanda Nara.

Wanda Nara.

quelle frasi di troppo e la “nuova” Inter
Eppure qualcosa in questa macchina non ha funzionato. Perch Wanda a volte esonda e invade campi minati per un procuratore, a prescindere dal sesso e dalla parentela. Parlare dei problemi personali di Perisic, dire che se Mauro all’Inter muove un dito pu cacciare chi vuole, spingere per un maggiore utilizzo di Lautaro e lamentare la mancanza di palloni buoni per il marito/assistito sono brutti autogol. Che hanno costretto l’Inter a intervenire per il bene del gruppo. Con l’aggravante che Icardi – almeno per ora – non si dissociato in alcun modo dalle parole boomerang della signora, che virtualmente ci porta anche a pranzo con altre lady interiste. A voler dire che almeno quello spogliatoio con lei. Un reality in puro stile Wanda. Appassiona gli uni e innervosisce gli altri.

 Luca Taidelli 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it