“Sono arrivato alla Juve grazie alla testa, a Sarri devo tantissimo”


TORINO – Il difensore della Juventus Daniele Rugani ha parlato intervistato dai microfoni di Sky Sport.

“La Juve mi prese in prestito. Era il secondo anno di Primavera. Fu il primo step importante della mia vita. Andare a vivere fuori e lasciare la mia famiglia. Da lì sono cresciuto e migliorato, ho avuto un allenatore bravissimo come Marco Baroni. Mi ricordo sempre una frase: ‘Ruga, tu non hai idea di chi puoi andare a prendere’. Frasi che ti toccano dentro. Arrivato alla Juve feci subito la visita medica. Subito dopo mi dissero che sarei andato in ritiro con la squadra bianconera a Chatillon. Erano i campioni d’Italia, al secondo anno con Conte. Sono felice anche del percorso di Romagna. Sono arrivato dove sono arrivato per la testa. Sono maniacale. Ho sempre avuto la caratteristica di curarmi tanto, facendo anche pilates. Allegri? Sarà il feeling toscano che ci lega, vogliamo arrivare e crederci. Sarri? Devo tantissimo a lui. Mi ha lanciato tra i professionisti. Ricordo una delle amichevoli, disse di me: ‘Se impara a leggere la palla, diventa un giocatore’. Dopo Sarri e Baroni, dopo le loro frasi, qualcosa è cambiato”. Ma attenzione perchè proprio in questi minuti stanno arrivando alcuni clamorosi aggiornamenti per il mercato bianconero: >>>LEGGI QUI




Link ufficiale: gazzetta.it