Spalletti: “Io via? Se mi confermano siamo su Scherzi a parte…” – La Gazzetta dello Sport


Luciano Spalletti ha riportato l’Inter in Champions League per la seconda volta consecutiva. Il tecnico si presenta in tv con la figlia Matilde: “Me la aspettavo così. C’era da soffrire. Abbiamo fatto una buona gara, avevamo addosso una doppio carico di tensione. I nostri calciatori dovevano metterci il cuore e lo hanno fatto. Empoli in B? Mi dispiace molto, lì ho molti amici. Meritava la salvezza. Ma anche l’Inter non ha mollato fino all’ultimo secondo. Abbiamo sbagliato molti gol, tenendo la partita sempre in bilico.

Addio all’Inter

—  

E alla domanda se Conte e il caso Icardi abbiano influito negativamente sul finale di stagione, il tecnico ha risposto così: “È chiaro che quando si prendono delle decisioni scontenti qualcuno. Il problema arriva quando lasci la cosa in bilico. Non si può tornare indietro nella decisione. Non ci può essere lo scaricabarile: ‘Io non c’entro, io non c’ero. Non sono stato io’. “Io via? Non so, ma a questo punto se va a finire in modo diverso sì che mi sorprendo: non siamo mica su Scherzi a parte?…”. E poi: “Quando Conte è stato messo in discussione alla Juve dopo l’Ajax…”, il lapsus in cui è incappato Spalletti. “Intendevo Allegri – ha aggiunto sorridendo, a Sky-, il giorno dopo Agnelli ha fatto una conferenza per difenderlo: bisognerebbe imparare da certi comportamenti…”.


Link ufficiale: gazzetta.it