Spinge anziano di 91 anni sui binari della metro poi si giustifica: Ero strafatto di crack


Un uomo di 46 anni ha tentato di uccidere un anziano di 91 spingendolo sotto un treno della metropolitana. E’ accaduto a Londra,  alla fermata di Marble Arch, e se l’uomo è ancora vivo è solo grazie alla prontezza di riflessi e al coraggio di un giovane, che ha evitato il peggio, mentre gli altri utenti della metropolitana si sbracciavano per tentare di fermare il convoglio in arrivo.

Il novantunenne ha riportato fratture varie e un taglio alla testa; i fatti risalgono al 27 aprile. L’aggressore fu fermato poco dopo e ritenuto colpevole due giorni fa, dopo cinque giorni di processo. “Ero strafatto di crack”, ha tentato di difendersi senza naturalmente riuscire a convincere nessun giudice della bontà dell’argomento. L’uomo aveva già tentato di uccidere un 23enne quel 27 aprile. La polizia ha diffuso le immagini dei due episodi. Il 91enne, trasportato in ospedale, venne curato con  12 punti in testa. L’aggressore, Paul Crossley, a pochi mesi da quei fatti, è stato processato per tentato omicidio ed è in attesa della sentenza di condanna.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/