Suora si fa tatuare 4 simboli sacri: Se peccato, mi confesserò


Appassionata di tatuaggi e convinta che farsi imprimere i simboli religiosi della sua fede sulla pelle non le avrebbe impedito di continuare ad abbracciare il voto rivolto verso Dio e la chiesa si sarebbe fatta tatuare sul corpo ben cinque tatuaggi all’insaputa delle sue superiori. È l’incredibile storia di una suora marchigiana raccontata al quotidiano Corriere Adriatico da Corrado Cingolani, titolare di una attività di piercing e tatuaggi ad Ancona a cui la donna si sarebbe rivolta. La suora, di circa 40 anni, avrebbe inaugurato la sua prima immagine circa due anni fa. Un gesto che però non avrebbe placato la sua voglia di tatuaggi spingerla diventare quasi cliente fissa del tatuatore.

Dopo il primo tatuaggio, infatti, se sono arrivati a catena altri tre a tema religioso come croci, angeli e volti sacri per rimarcare la propria devozione e un altro non attinente alla fede. Tutti però in zone del corpo nascoste o comunque poco vistose proprio per non dare nell’occhio anche se la suora in questione sarebbe convinta di essere nel giusto. Alla domanda del tatuatore  se questo comportamento sia ammesso dalla Chiesa, la religiosa infatti avrebbe replicato: “Non penso sia peccato, nel caso mi confesserò davanti al vescovo”.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/