Terremoto in Umbria, scossa di magnitudo 3.1 vicino Foligno


Scossa di terremoto in Umbria. Il sisma, di magnitudo 3.1, è stato registrato nel sud-est della provincia di Perugia alle 5.10 del mattino. Secondo i rilevamenti dell‘Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il terremoto ha avuto ipocentro a otto chilometri di profondità ed epicentro tre chilometri a ovest di Trevi e nove a sud di Foligno. Al momento non si segnalano danni a persone o cose, ma stando alle segnalazioni apparse sui social la scossa di terremoto è stata avvertita e ha svegliato la popolazione nella zona dell’epicentro in Umbria. In particolare il sisma è stato chiaramente avvertito a Foligno, Trevi, Montefalco, Castel Ritaldi e Spoleto. In alcune località la gente è scesa anche in strada, presa dalla paura.

Quali sono i Comuni più vicini all’epicentro del sisma – Secondo i dati dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, i Comuni della provincia di Perugia più vicini dall’epicentro del terremoto sono Trevi, Montefalco, Castel Ritaldi, Campello sul Clitunno, Foligno, Bevagna e, oltre i dieci chilometri, Giano dell’Umbria, Gualdo Cattaneo, Spello, Spoleto, Cannara, Vallo di Nera, Sellano, Cerreto di Spoleto, Massa Martana e Sant’Anatolia di Narco. Quella delle 5.10 del 29 ottobre non è la prima scossa registrata sul territorio dell’Umbria nelle ultime ore. La precedente scossa in ordine di tempi era stata registrata nella serata di domenica: la scossa, di magnitudo 2, ha avuto epicentro a quattro chilometri da Trevi. E la terra aveva tremato già nella mattinata di domenica.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/