Terribile schianto in moto, Alessandro muore a 27 anni dopo un giorno di agonia


Fino all’ultimo si era sperato potesse salvarsi ma le gravi ferite riportate nel terribile schianto in moto avvenuto giovedì non gli hanno lasciato scampo. Alessandro Cecchi, 27enne pasticcere  toscano, è morto nelle scorse ore all’ospedale Cisanello di Pisa dove era stato ricoverato in condizioni disperate a seguito di un incidente stradale tra la sua moto e un’auto nel pomeriggio di giovedì a Viareggio. Le condizioni cliniche del 27enne era apparse già gravissime subito dopo i fatti anche se i soccorsi sanitari erano riusciti a stabilizzarlo sul posto per trasferirlo poi in elicottero in ospedale. Anche i medici avevano dato poche speranze, infine. come racconta Il Tirreno,  l’annuncio della famiglia agli amici più stretti: “Alessandro non ce l’ha fatta”.

Il tragico schianto nel primo pomeriggio di giovedì, intorno alle 13,30, nell’ex Campo D’aviazione, in via Nicola Pisano. Probabilmente Alessandro stava tornando a casa. Per motivi ancora tutti da accertare il 27enne è finito contro una Toyota Yaris che proveniva da via Pisano in direzione opposta e che ha impegnato l’incrocio per girare a sinistra in via Volpi. Al volante una ragazza di 38 anni, C.B. che abita lì vicino. “Non l’ho proprio visto arrivare”, ha detto la ragazza ancora sotto choc ai vigili urbani. Un impatto violentissimo che ha sbalzato il 27enne dalla moto facendolo sbattere prima contro il parabrezza e il tetto della vettura e poi sull’asfalto. Dopo l’allarme, sul posto sono accorsi in poco tempo  sanitari del 118 che hanno deciso pii di far intervenire l’elisoccorso vista la gravità delle ferite. Il 27enne quindi è stato ricoverato nel reparto di rianimazione dove però purtroppo è deceduto poche ore dopo. Figlio dell’ex calciatore Luigi Cecchi, Alessandro lavorava assieme al padre e alla nonna nella conosciutissima pasticceria Fauzia.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/