torna titolare dopo 18 mesi


e partite in otto giorni, con due obiettivi prestigiosi da non perdere di vista (zona Champions e finale di Coppa Italia). Rino Gattuso deve gestire bene le energie dei suoi giocatori, in un momento chiave della stagione: contro l’Empoli non far ampio ricorso al turnover, ma due volti nuovi rispetto alla trasferta di Bergamo saranno inseriti nella formazione titolare. Il primo quello di Samu Castillejo, mossa dettata dalla squalifica di Suso: fuori uno spagnolo e dentro un altro, vinto il ballottaggio con Borini. Il secondo, decisamente pi significativo dal punto di vista simbolico, quello di Andrea Conti. Che gi tornato in buona efficienza fisica da parecchio tempo, ma finora s’ dovuto accontentare del ruolo da vice Calabria.

Andrea Conti, 24 anni. Ap

Andrea Conti, 24 anni. Ap

attesi in 40mila
Davide stasera riposer: ecco dunque la chance perfetta per il ritorno di Conti tra i titolari dopo quasi un anno e mezzo dall’ultima volta. Andrea era nell’undici di partenza di Milan-Cagliari il 27 agosto 2017, prima di un calvario lunghissimo, con doppio intervento al ginocchio sinistro. Sembrava destinato a riassaporare il gusto del posto da titolare gi in gennaio a Genova in Coppa Italia, ma in quell’occasione Gattuso non lo ritenne ancora pronto, preferendo optare per l’affidabilit di Abate. Stavolta, salvo colpi di scena, ci siamo. E San Siro si prepara a riservare all’ex atalantino una bella ovazione. Per il resto, confermatissimo il 4-3-3 con Piatek al centro dell’attacco e Paquet multi-uso (“interpreta tanti ruoli oltre alla mezzala”, ha sottolineato ieri Rino). Il match calendarizzato in apertura di weekend richiamer al Meazza circa 40mila spettatori: niente male, per un venerd sera di febbraio.



dal nostro inviato Stefano Cantalupi 

© riproduzione riservata




Link ufficiale: gazzetta.it