trovata fatta a pezzi in due buste di plastica


Lisa Marie Velasquez, 24 anni (Facebook).
in foto: Lisa Marie Velasquez, 24 anni (Facebook).

I resti del suo corpo fatto a pezzi sono stati ritrovati in due buste di plastica dimenticate in un parco pubblico del Bronx a New York. Lisa Marie Velasquez, a soli 24 anni, aveva fatto perdere le sue tracce dal 21 agosto scorso, ma nessuno dei suoi cari avrebbe mai pensato ad un epilogo simile. Per la sua morte sono finti in manette, qualche giorno fa, mercoledì 28 agosto, con le accuse di omicidio e occultamento di cadavere due dei suoi più cari amici, il 31enne Daquan Wheeler e la 30enne Ciara Martinez. “Le volevo bene”, ha urlato quest’ultima quando gli uomini della polizia a stelle e strisce l’hanno arrestata. Dall’analisi sul cadavere di Lisa, è emerso che la ragazza ha riportato varie fratture al cranio, che potrebbero essere la causa principale del decesso. “È stata torturata nel peggiore dei modi, non meritava una fine così”, ha commentato la zia di Lisa, Jacqueline Perez, all’ABC News.

La polizia ha trascorso ore nell’appartamento della nonna, dove Lisa è stata vista l’ultima volta il 21 agosto scorso. Era scossa e in preda al panico. “L’unica cosa che mia madre ha saputo raccontarci – ha continuato la zia – è che era sconvolta e urlava che doveva aiutare un amico che era in pericolo. Poi è scappata via e nessuno l’ha più vista”. È poi partita una corsa contro il tempo per trovarla, con appelli dei familiari anche sui social network. Poi, martedì scorso, la tragica scoperta: un bambino nota una busta da cui spunta un piede umano e la madre allerta le forze dell’ordine al Barretto Point Park. Poco distante, in un’altra busta, ci sono altri resti. Le analisi dei medici legali e il ritrovamento della testa della ragazza lasciano poco spazio ai dubbi: la vittima è proprio la 25enne del Bronx.

Stando a una prima ricostruzione dei fatti, i suoi assassini stavano litigando tra di loro quando Lisa li ha raggiunti per mettere pace nel loro appartamento. È stato a quel punto che la discussione è degenerata fino a quando Wheeler non ha preso un martello colpendo la vittima più volte sulla testa. Tuttavia, restano ancora ignoti i motivi che hanno spinto i due amici a commettere un simile gesto e gli inquirenti sono ancora al lavoro per cercare di ricostruire l’esatta dinamica di quanto accaduto. “Nel 2006 la madre di Lisa, a 37 anni, è stata uccisa a pugnalate quando era incinta di 9 mesi, proprio qui, nelle strade del Bronx – ha concluso Jacqueline -, un tragico destino che ora è toccato anche alla sua bambina. Non avrei mai pensato che sarebbe capitato di nuovo”.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/