Trovata morta a letto il giorno dopo la festa del suo compleanno, Cheryl lascia 3 figli: è giallo


È stata trovata senza vita nel letto di casa dal suo compagno, con il quale aveva festeggiato la sera prima il 42esimo compleanno. È giallo nel Regno Unito intorno alla morte improvvisa di Cheryl Morris, mamma di tre bambini, sulla quale stanno indagando senza sosta gli inquirenti. I fatti risalgono allo scorso mese di marzo, ma soltanto in questi giorni è cominciato il processo sulla vicenda. Il suo partner, Alan Bonkem, 35 anni, ascoltato in aula, ha raccontato di aver fatto quella tragica scoperta intorno alle sette del mattino, quando la sveglia ha cominciato a suonare ma Cheryl non rispondeva. Inutili si sono rivelati i tentativi di rianimazione effettuati dall’uomo. Tuttavia, le cause del decesso restano ancora avvolte dal mistero, nonostante le analisi condotte dai medici sul cadavere.

Stando a una prima ricostruzione dei fatti, Alan, dopo essersi accorto che la neo 42enne aveva perso i sensi, ha allertato immediatamente i soccorsi. Ma quando i paramedici sono arrivati a casa della donna, nel Cheshire, per lei non c’era già più nulla da fare. Cheryl aveva avuto un malore il pomeriggio precedente, ma non gli aveva dato troppo peso, intenta nei preparativi per la sua festa di compleanno. L’autopsia ha anche escluso segni di infarto, per cui gli inquirenti brancolano ancora nel buio. La coppia si frequentava da circa un mese quando si è verificata la tragedia. La donna ha lasciato tre figli, di 18, 9 e 6 anni avuti dall’ex marito, dal quale si era separata nel 2016.

“Il giorno prima della sua morte – ha dichiarato in aula Bonkem – ero passato a casa sua nel pomeriggio, ma lei non stava bene, vomitava. Poi sono ritornato in serata e siamo stati insieme a festeggiare il suo compleanno. Ci siamo messi a letto verso mezzanotte e sembrava essersi ripresa. Poi, il mattino seguente ho provato a svegliarla ma non rispondeva”. Il resto è storia. Ma per il momento, la sua morte non ha ancora una spiegazione. Nel corso dell’udienza è stato precisato che Cheryl nel 2017 aveva visto un medico per una infezione alla pelle, ma nulla di grave o che comunque potesse essere messo in relazione al decesso. È risultata negativa all’alcol test e non c’erano particolari circostanze sospette. “Non abbiamo registrato anomalie particolari – ha detto il medico legale -. È probabile che sia morta naturalmente, ma non siamo in grado ancora di dimostrarlo. Per il momento, possiamo solo affidarci alle probabilità”.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/