Uccide la moglie e la figlia riempendo di gas un pallone per yoga e poi forandolo


Khaw Kim-sun, un anestesista di Hong Kong, è stato condannato all’ergastolo per aver ucciso la moglie e la figlia adolescente adottando un sistema mefistofelico e probabilmente unico. L’uomo, di 53 anni, si è avvalso delle sue conoscenze in chimica e di una furbizia fuori dal comune per compiere il delitto: ha infatti riempito di monossido di carbonio un grande pallone utilizzato comunemente per praticare yoga e pilates, quindi l’ha inserito nell’auto in cui viaggiavano moglie e figlie ed ha lasciato che si sgonfiasse lentamente, avvelenandole.

Wong Siew-fing e la figlia Lily di 16 anni sono state trovate senza vita, ferma sul ciglio della strada all’interno di una Mini Cooper gialla chiusa. Le cause del decesso delle due lasciarono sbalordita la polizia, che per anni ha cercato di comprendere cosa fosse accaduto dopo che l’autopsia aveva rivelato l’intossicazione da monossido di carbonio. In un primo momento gli inquirenti avevano ipotizzato che l’avvelenamento fosse stato causato da un malfunzionamento dell’automobile, ma poi era venuta a galla una verità diversa e i pubblici ministeri avevano accusato Khaw dell’omicidio: l’uomo, specialista in anestesiologia e professore associato presso l’Università cinese di Hong Kong, aveva ordito un piano diabolico per uccidere la moglie e la figlia, riempendo di monossido di carbonio il pallone e facendolo sgonfiare lentamente. Dopo essere stato arrestato il professore aveva tentato di difendersi, affermando che in verità avrebbe voluto utilizzare il letale gas contro i topi che gli infestavano casa. Solo di recente ha ammesso le sue colpe, spiegando che aveva voluto uccidere la moglie perché aveva scoperto che lo tradiva con uno studente.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/