Udine, palpeggia una 15enne e una 26enne in pieno giorno: fermato 32enne


Nonostante fosse in pieno giorno, non ha esitato a molestare sessualmente due ragazze di cui una minorenne, arrivando a immobilizzarle con la forza e a palpeggiarle a pochi minuti l’una dall’altra. Per questo un 32enne senza fissa dimora è stato fermato dal personale della Polizia di Stato in forza alla Sezione Volanti della Questura di Udine e arrestato con l’accusa di violenza sessuale. Ad allertare la polizia è stata proprio una delle vittime, una ragazza di 26 anni, aggredita mentre stava salendo in auto. L’uomo, in un giardinetto cittadino, l’ha sorpresa alle spalle trattenendola con forza e costringendola a subire palpeggiamenti ai seni.  La giovane infine è riuscita a divincolarsi e fuggire, dando l’allarme col telefono

Gli agenti, accorsi sul posto in poco tempo, hanno individuato e fermato il 32enne, un cittadino nigeriano, scoprendo che poco prima lo stesso aveva molestato e tentato un approccio sessuale con un’altra ragazza, questa volta 15enne, poco lontano: anche in questo caso la ragazza, immobilizzata con la forza, era stata costretta a subire lo stesso tipo di molestie. Raccolte le querele, dopo aver soccorso e tranquillizzato le giovani, l’uomo è stato  portato in carcere.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/