Udine, veglia per giorni il cadavere del figlio: mamma 82enne pensava dormisse


Per l’anziana madre stava solo dormendo e così è rimasta accanto al figlio morto per giorni, forse una settimana. Ha probabilmente capito quanto accaduto solo quando i vicini di casa hanno chiamato il 112 lamentando il forte odore che si sentiva sul pianerottolo. Arriva da Latisana, nella provincia di Udine, la storia di questa donna di ottantadue anni, Giovanna Defendi, che per giorni ha vegliato il figlio Vani Colombara, morto a cinquantasei anni mentre era ospite in casa di lei. Come ricostruisce il Messaggero Veneto, la preoccupazione dei vicini di casa che hanno dato l’allarme era che fosse accaduto qualcosa alla signora che viveva da sola. Ma quando gli agenti nel pomeriggio di lunedì si sono presentati davanti alla porta dell’appartamento e hanno suonato il campanello lei ha risposto. Pare che inizialmente non volesse aprire la porta, ma poi i poliziotti l’hanno convinta e una volta all’interno della casa si sono trovati davanti al corpo del figlio deceduto.

L’uomo, morto da forse una settimana, si trovava in un letto – L’uomo era steso a letto e per l’anziana mamma, apparsa ai sanitari disorientata forse in seguito allo choc, stava semplicemente dormendo. Su disposizione del magistrato di turno la salma è stata trasportata all’obitorio dell’ospedale di Latisana dove il medico legale ha effettuato una prima ricognizione cadaverica che ha escluso responsabilità dirette di terzi nella morte dell’uomo, ma non ha neanche permesso di rilevare quelle che potrebbero essere le cause che hanno portato al decesso del cinquantaseienne. Un decesso avvenuto sicuramente da più di 72 ore e al massimo da sette giorni fa. Non è escluso che la Procura disponga l’autopsia.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/