Udinese-Chievo 1-0, Teodorczyk decide nel finale


L’esultanza di Teodorczyk . Getty

L’esultanza di Teodorczyk . Getty

Se qualcuno vuole imparare a vincere una partita senza meritarla affatto, si riguardi Udinese-Chievo. Al tramonto della sfida, un gol di Teodorcczyk che ribatte in rete il suo rigore respinto da Sorrentino, ridà fiato e morale per la lotta salvezza a un Udinese sull’orlo di una crisi di gioco, se non di nervi. Ci mette lo zampino la Var, che concede la massima punizione, diremmo in modo molto severo, per un’alzata di gomito di Djordjevic su Lasagna . Così il Chievo, che aveva giocato molto meglio, torna a Verona con zero punti e con la fiammella della speranza sempre più fievole, praticamente spenta. L’unica sua colpa è stata quella di non concretizzare le occasioni avute, merito anche di un Musso sempre attento.

TANTO CHIEVO
Prima del gol, si era vista una squadra arrancare in cerca di uno straccio di manovra, l’Udinese, e un’altra con le idee chiare di come portare avanti il pallone, almeno fino all’area. A pochi minuti dall’inizio, Depaoli, per dire, si è divorato un gol di testa. Comunque, Il Chievo piaceva con Hetemaj dominatore a centrocampo, Giaccherini sempre pronto al lancio giusto, e una difesa attenta che lasciava poco o nulla a Okaka e Lasagna. L’Udinese discreta invece si è vista soltanto con due tiri da fuori (bellissimo quello di Nuytinck che ha colpito il palo), fino a quando non è entrato Pussetto che ha dato lucidità e cambio di ritmo. Anche nella parte finale il Chievo ha avuto più occasioni (bravo Musso su quella tripla di Megguiorni e De Paoli) ma in ripartenza perché finalmente con l’argentino l’Udinese spingeva di più e alla fine ha trovata il premio inaspettato. Colto dal giocatore appena entrato. I polacchi sono gli uomini del momento.


Dal nostro Network, Pradè: “Vittoria che ci riunisce con i tifosi”
Dal nostro Network, Di Carlo: “Var? Porca paletta!”

I VIDEO DI GAZZETTA TV

Dal nostro inviato Fabio Bianchi 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it