Udinese, De Paul il traino di Nicola. Torna lui e i bianconeri risorgono


Rodrigo De Paul, 24 anni. LaPresse

Rodrigo De Paul, 24 anni. LaPresse

bastato un click, un attimo, una presa di posizione. bastato che ci credesse davvero, perch i mezzi non gli sono mai mancati. La continuit, quella s, andava rispolverata negli angoli in cui si smussata la sua crescita. E nei chilometri percorsi, nell’esperienze accumulate e anche un po’ sfidate. Rodrigo De Paul da Sarand si fatto grande: a raccontarlo lo sguardo con cui si propone in campo, i numeri che lo incoronano traino indiscutibile dell’Udinese. Tanto per capirci: finora ha portato a casa 6 gol e 3 assist in 13 presenze. In una squadra che in totale, di reti, ne ha messe appena 12.

traino bianconero
La capacit di reinventarsi ha assunto tratti filosofici: appena due settimane prima, contro l’Empoli, De Paul aveva calciato alle stelle il futuro di Velazquez, “tradito” dal dieci e dai botti iniziali che pure avevano nascosto paure e scricchiolii. Poi si rifatto. Con gli interessi. E con il sorriso di Nicola da contorno perfetto di un nuovo corso, al quale l’argentino ha l’obbligo di fornire l’elettricit giusta. Perch se il 75% del prodotto interno dell’Udinese roba sua, qualcosa vorr pur dire. Non semplice matematica. Non un mero caso. un’investitura bella e buona, che gli valsa pure l’Argentina.


ossigeno
Scaloni lo conosce bene e appena ha fiutato la continua precisione dei suoi guizzi l’ha fatto Albiceleste nella tornata di ottobre. Tutti pensavano sarebbe stato l’ultimo step prima di assemblare il carico di sicurezza che gli mancava. Che serviva all’Udinese, poi, per uscire dal guscio dell’inconcludenza e farsi portare fuori dalle sabbie mobili del fondo della classifica. Quella che sembrava una rassicurazione sulla fiducia invece diventata un’illusione: tra una sosta e l’altra, i friulani hanno perso 3 gare e pareggiato solamente nella trasferta di Marassi con il Genoa. Rodrigo? Aveva punto solo col Grifone. Guarda un po’: al calo dell’uno corrisposto perfettamente il calo dell’altro. Ecco perch non sorprendono i ritorni in contemporanea, suo e dell’Udinese. I bianconeri non segnavano in casa in campionato da settembre contro la Lazio, e poi arrivato Rodrigo. Avevano ottenuto solo un punto nelle sette partite precedenti, e poi ci ha pensato Rodrigo. Come nelle storie pi belle, servono talento e perseveranza. E anche coraggio. De Paul ne sta facendo il pieno nel momento pi delicato.

 Cristiano Corbo 

© riproduzione riservata




Link ufficiale: gazzetta.it