Under21, Di Biagio: “Sacchi? Non devo rispondere.


Luigi Di Biagio. Afp

Luigi Di Biagio. Afp

“A Sacchi non devo dare nessuna risposta. Lui li ha visti crescere questi ragazzi, se ha detto queste cose perch ha visto qualcosa di anomalo e qualche gestione nei momenti della gara bisogner cambiarla, bisogna maturare in alcune situazioni di gioco. I ragazzi sono stati i primi a rendersi conto che si sono innervositi perch non si riusciva a giocare bene e il risultato era negativo”. Luigi Di Biagio, ct dell’Under 21, sceglie la via della diplomazia e risponde cos alle critiche mosse da Arrigo Sacchi ai suoi a seguito del pesante 3-0 contro la Slovacchia (l’ex commissario tecnico non ha usato mezzi termini per definire la prestazione dell’Under 21 “vergognosa e frutto di un atteggiamento presuntuoso ed arrogante“).

bel gioco
Gli azzurrini oggi sono arrivati a Cagliari, dove domani alle 18.30 affronteranno l’Albania, sempre in amichevole: “Mi aspetto una partita diversa rispetto all’ultima – ammette ancora Di Biagio ai microfoni di Rai Sport -. Una partita in cui, come sempre, avr la possibilit di provare qualcuno che non ha giocato la prima e qualcosa che mi pu servire per il futuro. Cosa ho detto ai ragazzi dopo la Slovacchia? Al di l di quello che posso dire io bisogna giocare meglio perch – ha spiegato Di Biagio – giocare bene non sempre sinonimo di vittoria ma se giochi bene 8 volte su 10 vinci”. Quanto al modulo, il ct ammette: “Devo fare l’ultimo allenamento, ci sono 3-4 giocatori che stanno recuperando da piccoli infortuni, ma i moduli li conoscete: 4 difensori e poi potr cambiare qualcosa in mezzo al campo, dipende da chi metter in campo. Sar una formazione diversa rispetto a quella con la Slovacchia, con 3-4 cambi”.


 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it