uno è caduto in mountain bike, l’altro precipitato a piedi


Sono stati trovati morti i due escursionisti che risultavano dispersi sulle montagne della zona di Pinerolo, in Piemonte, da martedì sera. I tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese hanno trovato a monte del rifugio Granero un uomo di sessantacinque anni: sarebbe precipitato con la mountain bike forse a causa di una placca di neve gelata. L’altro escursionista disperso è stato invece individuato nei pressi del colle del Sabbione, in Val Chisone. Dell’escursionista che nella sera di martedì 23 ottobre non aveva fatto ritorno al rifugio Selleries in Val Chisone ancora non si conoscono le generalità. Elicotteri del 118 procederanno nelle prossime ore con le operazioni di recupero delle salme.

Una delle vittime era di Pinerolo – Erano stati i familiari a segnalare il mancato rientro dei due escursionisti. Il primo uomo, Agostino Benedetto, sessantacinquenne di Pinerolo, secondo quanto si legge su La Stampa aveva intrapreso un giro in mountain bike tra l’Italia e la Francia. Era un escursionista esperto che aveva effettuato numerose uscite, spesso con gli amici e qualche volta da solo come ieri, quando stava percorrendo un sentiero in direzione del rifugio Barbara. È stato ritrovato nei pressi del rifugio Granero, in Alta Valpellice, dove è precipitato in prossimità di una prima placca di neve gelata. Probabilmente, secondo quanto riferisce il Soccorso alpino, l’uomo è scivolato. Il secondo uomo si trovava in Val Chisone e aveva lasciato la sua auto nei pressi del rifugio Selleries da cui è partita la squadra di soccorso. Prima è stato ritrovato lo zaino della vittima al Colle del Sabbione, poco più di un’ora dopo nei dintorni è stato ritrovato il corpo.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/