Usa, sparatoria in Maryland fa tre morti e due feriti. Killer è una donna: è morta suicida


Una sparatoria è stata registrata nel primo pomeriggio di oggi, mercoledì 20 settembre, ad Hartford, a nordest di Baltimora, in Maryland. Almeno tre persone sono morte e due sono rimaste ferite. Le autorità hanno invitato la popolazione della zona a mettersi al riparo. Lo scontro a fuoco sarebbe avvenuto, secondo quanto riportato dalla stampa locale, all’altezza di un incrocio stradale nella località di Perryman, non lontano dalla cittadina di Aberdeen. I colpi sarebbero stati esplosi in un centro di distribuzione della Rite Aid, terza catena statunitense di farmacie-drugstore, dove si trovavano almeno mille persone quando si è verificato l’accaduto. Lo riferisce la CNN.

Killer è una donna morta suicida – Ad aprire il fuoco è stata una donna, pare una dipendente temporanea dell’azienda, che è morta dopo essersi sparata alla testa. Avrebbe fatto fuoco quando gli agenti l’hanno circondata ordinandole di deporre l’arma e di consegnarsi. Il suo nome non è stato reso noto.

Nei pressi della struttura ci sono anche una chiesa e di un parco, dove si trovavano numerose persone. “Stiamo monitorando da vicino quanto di orribile è successo”, ha scritto il governatore Larry Hogan. “Le nostre preghiere sono rivolte a tutti coloro che sono stati colpiti, compresi i nostri primi soccorritori: lo Stato è pronto a offrire qualsiasi sostegno”. Questa sparatoria arriva a poco meno di 24 ore di distanza da altre due avvenute sempre negli Stati Uniti, la prima in Pennsylvania, dove un uomo è stato ucciso a colpi di arma da fuoco in un tribunale da un poliziotto, e l’altra in Wisconsin, dove cinque persone sono state uccise all’interno di un’azienda di software.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/