va in panchina contro l’Atalanta


Daniele De Rossi, capitano della Roma. Ap

Daniele De Rossi, capitano della Roma. Ap

Sedici anni (e un giorno) fa l’esordio in Serie A. Oggi Daniele De Rossi rinasce perch mette alle spalle l’infortunio “pi serio della mia carriera”. Parole sue, dette quando il problema alla cartilagine non gli dava tregua. Adesso, dopo una settimana di allenamenti con i compagni, Di Francesco lo ha convocato per Bergamo: “Era gi venuto in panchina con il Genoa (il 16 dicembre, ndr), ma era per dare un sostegno in un momento difficile. Adesso invece disponile”. Non per giocare dall’inizio, ma per sentirsi di nuovo parte integrante del gruppo, in campo e non solo fuori.

I VIDEO DI GAZZETTA TV

calvario
Questi mesi per lui sono stati difficili: con il contratto in scadenza a giugno e 36 anni da compiere a luglio, per la prima volta ha visto la fine della carriera davvero vicina. La Roma vorrebbe rinnovare per un altro anno, lui anche, ma tutto dipender dalle condizioni fisiche. De Rossi non gioca dal 28 ottobre quando, al 43′ di Napoli-Roma, chiese il cambio perch il dolore al ginocchio si era fatto insostenibile. Da quel giorno pochissimo pallone, solo tanta fisioterapia (fatta anche durante la sosta, tanto da rinunciare alle vacanze con moglie e figli alle Maldive) e una terapia conservativa che gli ha consentito di non operarsi. L’obiettivo era rientrare in campo prima possibile ma anche con pochi rischi e, al momento, i risultati sembrano esserci. La risposta definitiva la dar soltanto il campo, ma la Roma, da oggi, ha di nuovo il suo capitano.


 Chiara Zucchelli 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it