“Valutiamo le posizioni di vertice”


Michele Uva, 53 anni, stringe la mano a Gabriele Gravina, 65 anni. Getty

Michele Uva, 53 anni, stringe la mano a Gabriele Gravina, 65 anni. Getty

Il presidente federale Gabriele Gravina ha appena sospeso dalle sue funzioni il direttore generale Michele Uva, che era in carica dal 2014. Al dirigente stata consegnata una lettera predisposta dai legali della Figc. “Dobbiamo fare valutazioni sulle posizioni di vertice”, la posizione che trapela in via Allegri. Era cosa nota che il dirigente non rientrasse nei piani della nuova governance, che per un ruolo che si ridurr alle funzioni di segretario generale, come prevede il nuovo statuto del Coni, ha in mente altri profili. Con Uva, nei giorni scorsi Gravina aveva provato a trovare una mediazione, per un ruolo pi limitato rispetto al passato, ma che gli consentisse di restare in Figc, a curare le relazioni internazionali in virt del suo incarico da vicepresidente Uefa. Tentativi che evidentemente non sono andati a buon fine. Uva un dipendente della Coni Servizi in aspettativa. Ora sta smaltendo le ferie, al termine torner presumibilmente a Palazzo H.


 Alessandro Catapano 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it