“Var a chiamata da parte del capitano”


Urbano Cairo, presidente del Torino. Lapresse

Urbano Cairo, presidente del Torino. Lapresse

“Purtroppo in queste prime 10 partite abbiamo avuto 5 gare in cui ci sono stati episodi che ci hanno penalizzato, per questo abbiamo sottolineato questi casi. Per noi è importante avere un trattamento equo, non si tratta di picchiare, ma di dire quello che è giusto”. Urbano Cairo, presidente del Torino, in collegamento telefonico a Sky Calcio Club, torna sul tema dei torti arbitrali: “Sono stato il primo a dire che dobbiamo cercare di abbassare un po’ i toni – continua ancora il numero uno granata -. Eccedere non va bene. Abbiamo detto che siamo stati penalizzati, aspettiamo di vedere che le cose cambino, ci sono stati alcuni casi in cui avremmo meritato dei rigori”.

var a chiamata
Infine, Urbano Cairo avanza una proposta: la Var a chiamata del capitano. “Ho parlato di questa proposta di una chiamata da parte dell’allenatore, però poi parlando con qualche giornalista mi è stato obiettato: ‘come fa l’allenatore a vedere bene?’. Allora correggo la proposta in diretta: non più chiamata dell’allenatore, ma del capitano che è in campo e vicino all’azione e può avere una visione diversa. Una chiamata a partita o a tempo può servire per migliorare le cose. La Var che a me piaceva fosse stata introdotta va benissimo, dico solo usiamola un po’ di più. Quando hai uno strumento tecnologico così buono e forte è giusto usarla di più. Poi la chiamata è solo una proposta”.


 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it