Venerdì a Betlemme inaugurato il campo della pace “Davide Astori” – La Gazzetta dello Sport


Il progetto per una struttura dove possano giocare bambini di tutte le religioni e nazionalità è finanziato dalla Fiorentina e Cagliari. Ci saranno Antognoni, Chiesa, Giulini, Barella e i genitori del difensore mancato più di un anno fa

Nel nome di Davide Astori. A oltre un anno dalla scomparsa del capitano della fiorentina, venerdì a Betlemme, in Palestina, verrà inaugurato un campetto di calcio a 5 in erba sintetica, con spogliatoi, luci e tribune. Tutti i giovani, i bambini e le bambine di ogni origine, nazionalità e religione, potranno giocarci nel nome di Davide e nel segno di Assist For Peace, progetto internazionale che promuove il sogno dell’integrazione in Israele e Palestina. A rendere tutto questo possibile sono state la stessa Fiorentina (che venerdì sarà rappresentata da Giancarlo Antognoni, Chiesa e altri giocatori) e il Cagliari (dove Astori ha giocato per sei anni, presenti il presidente Tommaso Giulini e Nicolò Barella), che hanno finanziato il progetto. Dovrebbero partecipare alla cerimonia anche i genitori di Davide.

Il precedente del 2016

—  

Nel settembre 2016, alla vigilia della gara per le qualificazioni mondiali Israele-Italia, fu inaugurato il “Friendship and Peace Playground” all’interno delle mura della città vecchia di Gerusalemme: grazie all’accordo col Patriarcato armeno e l’impegno di Assist for Peace al posto del campo malconcio di un scuola ne è sorto uno polivalente fruibile da tutti i bambini della città. L’idea di un campo anche oltre il muro, a Betlemme, è nata nel maggio 2018 grazie a questa esperienza: così un’area ridotta a pietraia diventerà un campo di gioco per tutti i bambini e dopo l’assenso nel gennaio 2019 anche della municipalità di Betlemme porterà il nome di Astori.


Link ufficiale: gazzetta.it