Verdi e Ounas lanciano gli azzurri


L'esultanza dei giocatori del Napoli. Lapresse

L’esultanza dei giocatori del Napoli. Lapresse

Una formalit per il Napoli il passaggio agli ottavi di Europa League dopo il 3-1 dell’andata. Al San Paolo lo Zurigo si inchinato di fronte alle reti di Simone Verdi, primo gol per lui in Europa League, e Adam Ounas, che ha bissato il gol dello scorso anno contro il Lipsia nei sedicesimi. Partita giocata in una atmosfera quasi spettrale a Fuorigrotta se non fosse stato per il gran supporto dei tifosi ospiti ai calciatori di Magnin. Ancelotti ha proposto Chiriches, all’esordio stagionale dopo l’operazione ai legamenti, al centro della difesa e testato, appunto, la possibilit di giocare con due ali offensive come Ounas e Verdi.

intesa
Esperimento da ripetere contro avversari pi tosti ma che comunque ha funzionato perch l’ex del Bologna si visto spesso tra le linee mentre l’algerino ha sgommato veloce a destra. Proprio da una combinazione tra i due (slalom di Ounas e destro al volo di Verdi) nato il gol del vantaggio (minuto 43′) che ha scacciato i fantasmi dei numerosi errori di finalizzazione “modello Napoli-Torino”. Infatti, Insigne nei primi 25′ ha fallito tre volte il bersaglio grosso da buona posizione mentre Mertens stato “murato” dal portiere Brecher poco prima del vantaggio azzurro. Lo Zurigo, invece, parso nuovamente di un livello tecnico imbarazzante (discreto il solo Ceesay, anche pericoloso in avvio) tanto da non impensierire praticamente mai Meret.


I VIDEO DI GAZZETTA TV

cammino
Khelifi ad inizio ripresa non l’ha messa dentro da pochi passi proprio a dimostrazione di quanto detto sopra. Il suo errore ha avuto almeno il merito di far rialzare la guardia al Napoli, capace di un buon palleggio grazie alla coppia Diawara-Zielinski. ‘ stato comunque sulle fasce che gli azzurri hanno vinto la partita (a proposito, Ghoulam ha reclamato un rigore per un pestone di Winter che avrebbe meritato la massima punizione) ed stato interessante notare che Insigne ha invertito in corso d’opera la posizione con Verdi. Ounas, invece, rimasto a destra dove ha raccolto l’assist al bacio di Mertens per realizzare, proprio di destro lui che mancino, il 2-0. A quel punto i ritmi si sono fisiologicamente abbassati (ma Milik non ha marcato il tris da meno di un metro) anche perch i ragazzi di Ancelotti erano gi con la testa al sorteggio di domani: il cammino verso Baku, comunque, iniziato bene.

 Gianluca Monti 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it