vernice rossa sulla statua del leone


Foto: Luigi Brugnaro/Twitter
in foto: Foto: Luigi Brugnaro/Twitter

Una vernice rossa usata per vandalizzare uno dei due leoncini che si trovano in piazza San Marco, a Venezia. Un gesto grave e messo in pratica da un gruppo composto da due uomini e due donne. A scoprire l’atto vandalico sono stati alcuni residenti, nella mattinata di oggi, sabato 29 settembre. Immediata la segnalazione alla polizia locale che è intervenuta scoprendo quanto avvenuto a una delle due statue che si trovano ai vertici della piazzetta. Uno dei simboli della piazza, conosciuti da tutti i turisti che visitano la città lagunare. Le due statue sono state realizzate nel 1722 in marmo rosso di Cottanello.

I responsabili dell’atto vandalico non sono stati, quasi certamente, visti da nessuno. Ma le immagini di quanto fatto dai responsabili sono a disposizione della polizia locale grazie alle riprese della video-sorveglianza. Si è così riusciti a scoprire che l’atto è stato compiuto alle 3.58 della notte. Sono in corso indagini sugli autori del gesto. La vernice è stata spruzzata su più parti del leoncino e si vede ancora sui due occhi e sul collo della statua. Ad affermare che i responsabili sono due uomini e due donne è il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, attraverso un tweet: “Al lavoro con le forze dell’ordine per identificare due uomini e due donne che alle 4.00 di stanotte hanno imbrattato i leoncini a San Marco e lasciato una scia di scritte a Venezia. Troviamoli per punirli e metterli a ripulire la città davanti a tutti”.

Nelle foto pubblicate sul social network dal sindaco si vede anche come i responsabili del gesto abbiano lasciato alcune chiazze con la vernice rossa a terra e su dei gradini, su cui hanno anche inciso un messaggio. Se i quattro venissero identificati, rischierebbero una sanzione di circa mille euro e una pena tra i sei mesi e i tre anni di carcere.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/