“Vi racconto la mia vita da Barone. E quel 7 calato a Pertini”


Franco Causio, na to il 1

Franco Causio, na to il 1 febbraio 1949. Lapresse

E pensare che non ci voleva venire. Rileggere, per credere, il suo sfogo, del 16 luglio 1981 all’aeroporto di Linate, il giorno dopo essere stato ceduto dalla Juve. In arrivo dalle vacanze, per incontrare Dal Cin, a.d. dell’Udinese, Franco Causio ci espresse pi dubbi che speranze. “Avevo indicato cinque squadre: Milan, Inter, Napoli, Fiorentina e Bologna, l’Udinese non tra queste”. Per la serie “chi l’avrebbe mai detto”, da allora Causio non si pi mosso da Udine

Anche qui la chiamano il Barone: a chi deve il soprannome?


“A un giornalista di Torino, Fulvio Cinti, perch diceva che avevo stile in campo e fuori. A me, per, piaceva anche il soprannome “Brazil”, inventato da un altro giornalista, Vladimiro Caminiti”.

Ha vinto anche la famosa partita a scopone sull’aereo di Pertini: come ha fatto?


“Il presidente voleva giocare. Io ho chiesto di stare col Vecio, lui ha scelto il capitano, Zoff. Abbiamo vinto grazie a una mia mossa, estrosa come quelle che facevo in campo e anche l c’ stato di mezzo un 7, il mio numero, che ho calato al momento giusto. Che uomo Pertini! Un anno dopo era in visita a Udine e ha mandato un’auto dei Carabinieri a prendermi, per stare tutto il pomeriggio con me”.

LEGGI L’INTERVISTA COMPLETA IN EDICOLA OGGI SULLA GAZZETTA DELLO SPORT.


 Alberto Cerruti 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it