Virus West Nile, due nuove vittime a Modena e Imola


La cosiddetta “febbre del Nilo” (o West Nile) ha causato altre due vittime in Emilia Romagna: un uomo di 62 anni è deceduto oggi pomeriggio presso l’ospedale civile di Baggiovara, a Modena. La vittima, con pregresse patologie, era ricoverato nella struttura da più di un mese per insufficienza respiratoria. I medici avevano poi riconosciuto l’encefalite da West Nile, ricoverando l’uomo in terapia intensiva. Qui il quadro clinico si è progressivamente aggravato fino al decesso.

Il caso di Modena non è però l’unico della giornata: un uomo di 77 anni di Castel San Pietro, nei pressi di Imola, è morto questa mattina  in seguito alle complicanze della Febbre del Nilo. L’uomo era ricoverato all’Ospedale S. Maria della Scaletta dallo scorso 5 agosto per infezione da virus della febbre del Nilo: le sue condizioni sono peggiorate gradualmente in corso di ricovero e, negli ultimi giorni, il paziente è stato trasferito nella ‘Area Critica’ dove la morte è sopraggiunta per complicanze neurologiche e cardiache. Quello del 77enne, si legge in una nota diramata dall’azienda sanitaria, è il primo decesso per West Nile nel territorio imolese. Le altre 9 persone segnalate al Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Ausl di Imola e che hanno subito un ricovero sono già state dimesse in buone condizioni.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/