Vittima dei bulli, tenta il suicidio il giorno prima del compleanno: mamma condivide foto choc


Una bambina di 10 anni ha cercato di uccidersi il giorno prima del suo compleanno perché vittima di bullismo a scuola. Jess Brown ha portato sua figlia Lilly-Jo Caldcott al Worcestershire Royal Hospital lunedì sera, dopo che la piccola ha rifiutato di mangiare e poi “ha preso delle compresse”. “Mia figlia sta combattendo per la sua vita a causa del bullismo” ha raccontato la donna al Worcester News. Lilly-Jo ha iniziato a frequentare la Witton Middle School, Droitwich, a settembre e dopo un paio di settimane la madre ha notato che “non era più lei”.

Nel tentativo disperato di mettere in guardia gli altri genitori sui pericoli del bullismo, la donna – madre di tre figli – ha postato le foto di Lilly-Jo in ospedale su Facebook dopo il tentativo di suicidio. Jess, 27 anni, ha poi puntato il dito contro la scuola di Lilly-Jo, sostenendo che i prof non sono riusciti a offrire a sua figlia il sostegno adeguato. “Sono disgustata, nessuno ha fatto nulla per mia figlia. Nessuno sembra volerla aiutare affatto. Non la manderemo più a scuola, non ne vale la pena” dice Jess. “Il dottore ha detto che se avessimo preso quelle pillole per altre due settimane, sarebbe morta. Non ho intenzione di seppellire mia figlia. Non ti aspetteresti mai di vedere tua figlia al suo decimo compleanno in ospedale dopo un tentativo di suicidio. È straziante” ammette la donna.

La mamma single sostiene di aver affrontato i genitori della ragazza che ha maltrattato Lilly-Jo, ma hanno riso di lei. “Le ha strappato i capelli, l’ha spinta, ha schiaffeggiato Lilly-Jo e ha anche chiuso una porta dell’armadio sulla testa di Lilly-Jo. Devo combattere con mia figlia per farla andare a scuola ora. È terrorizzata di tornarci” dice ancora la donna. In una lettera indirizzata al preside, Cath Crossley, la settimana scorsa, Jess ha descritto come sua figlia sia stata “costantemente vittima di bullismo” da un’altra studentessa sin da quando ha iniziato a frequentare l’istituto. “Siamo stati messi al corrente di queste accuse di bullismo e abbiamo preso provvedimenti immediati, seguendo le politiche e le procedure scolastiche pertinenti” ha detto Crossley.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/